- MENU -
HOME

Biografia

Ennia Pallini "Margherita"

Galleria Fotografica

Art Gallery

Mondo Piccolo

Bibliografia

Galleria Internazionale Copertine

Brescello

Guareschi

Biografia

1962-1963: le collaborazioni giornalistiche, l'infarto e la Rabbia con Pier Paolo Pasolini

maggio 1962: dopo le dimissioni da Candido, Guareschi inizia a collaborare al quotidiano La Notte, per il quale nutre una profonda stima (il giornale è diretto dall'amico Nino Nutrizio che, nelle sue lettere, soprannomina Guareschi "Gatto"). La collaborazione viene interrotta a luglio a causa di un infarto che colpisce Guareschi; riprenderà nel novembre del 1963 e continuerà, salute permettendo, fino al 22 maggio 1968.

Riesco a mandargli [a Nino Nutrizio] solo quattro vignette nel maggio del 1962 perchè in luglio vengo colpito da un infarto e fino alla fine dell'anno sono fuori gioco. [...] Lo stesso novembre 1963 La Notte pubblica una trentina di mie vignette. Inizia così una collaborazione che, con una certa regolarità, andrà avanti fin che sarò in grado di tenere in mano la matita.

gennaio 1963: Guareschi si trova a Roma (vi rimane fino al 26 marzo) per occuparsi di un lavoro difficile e che gli piace poco, una vera e propria impresa cinematografica: scrivere il soggetto, la sceneggiatura, i dialoghi e curare la regia della seconda parte della Rabbia, un film composto da materiale di repertorio e inserti fotografici tratti da giornali e riviste. La prima parte è di Pier Paolo Pasolini.  
Tra i due autori non ci fu alcun contatto, neppure verbale. Citando Guareschi, la Rabbia si presenta come una specie di "cine-match" (al punto di vista comunista di Pier Paolo Pasolini risponde Guareschi in chiave anticomunista). Il film non viene apprezzato dal pubblico e viene ritirato dalla circolazione.

febbraio: su proposta del direttore Mario Tedeschi, Guareschi inizia a collaborare al Borghese con rubriche, disegni e articoli, che compariranno settimanalmente fino al 30 maggio 1968.

Collabora dal 24 al Giornale di Bergamo, diretto da Alessandro Minardi, inviando 19 disegni fino al 5 maggio.
Riprenderà con 4 disegni, gli ultimi, nel dicembre del 1966.

dicembre: esce Il compagno don Camillo.

 

Precedente - Successiva

 

 

 

 

 

 

Vignetta da Nino (Guareschi) a Nino (Nutrizio)

 

Vignetta la Rabbia

 

Vignetta angioletto pronto a colpire